Wool and The Gang Collaboration

[ per la versione italiana vai sotto]

One of my (sort of) new year resolutions is to keep a personal knitting project for the evenings when I don’t need to work. For example, right now I’m working on a very simple beanie in a beautiful rustic red yarn. I think I will also put the beanie on sale in my shop, but the first one will be just for me. 

Wool and the gang_02.JPG

So this project is one i kept for my evenings: I’m talking about the Freedom Jumper Kit from Wool and the Gang. They asked me if I wanted to try some of their yarns or kits and, when I saw that they have a range of recycled yarn (Heal the Wool), of course I had to try them.

I chose this beautiful dark forest green, although the pictures can’t show you how beautiful this shade is. I think the pattern is a medium level one and knitting with 12 mm needles is quite satisfying, to be honest. I like to work with wooden needles and these ones are comfortable and in a dark shade of wood. Sorry if this information isn’t useful to you, but I’m an aesthetic person and my eyes need to be kept interested while my hands are knitting.

As usual I was a bit afraid of the sewing part, but I’ve managed it pretty well and I’m really happy with it. I tried to be as good a girl as possible and follow all the instructions, with only one change concerning the neck. The original pattern is for an high neck jumper, but as I was finishing to sew the different pieces together, I tried the sweater on and I liked how the neck was oblique.So I left it that way, I added a wooden button I had from an old cardigan I still have to undo and I sew the back in the same way.

I’m so happy with that jumper, it’s so warm and it has been perfect for the last week, when it was so cold and grey and rainy and I needed to wear a soft cuddle.

Wool and the Gang_01.JPG

Of course now I’m dreaming about wearing it in the middle of a forest while it’s snowing. And of course this will not happen any time soon, but never say never right?

Uno dei buoni propositi per  l’anno nuovo è quella di lavorare ad un progetto di maglia personale durante le sere inc ui non devo lavorare. Per esempio, in questi giorni sto lavorando ad un berretto super semplice in bellissimo color ruggine. credo metterò questo berretto anche in vendita nel mio shop, ma, prima di tutto, è per me.

Così ho tenuto per le sere questo progetto. Sto parlando delFreedom Jumper Kit diWool and the Gang. Mi hanno contattata per sapere se ero interessata a provare un loro kit o una lana e quando ho visto che avevano una lana riciclata son stata tentata e ho voluto provarla. ( La lana di cui vi parlo è Heal the Wool),

Ho scelto questo bellissimo verde foresta, nelle foto non riesco a farvi vedere quanto è particolare in realtà. Credo che il pattern sia di un livello medio di difficoltà e lavorare con dei ferri di 12 mm dà una certa soddisfazione, a essere onesta. Mi piace lavorare con ferir di legno e questi sono comodi e in più anche belli da vedere. Scusate se questa informazione non è delle più utili o fondamentali, ma sono una persona a cui piace vedere dei bei ferri mentre sta lavorando a maglia.

Come sempre con questi patterns ero un po’ preoccupata per la parte da cucire, ma il risultato finale mi piace. Sono anche stata brava e non ho fatto nessun cambiamento nel pattern (di solito è più forte di me), l’unica cosa è stata quando era il momento di cucire il collo. Ho provato il maglione addosso per vedere come stava venendo e il collo obliquo mi piaceva parecchio. Così ho preso un bottone da un vecchio maglione che ho intenzione di disfare da mesi e ho fatto la modifica.

Sono davvero soddisfatta del maglione, è super caldo ed è stata la coccola perfetta durante l’altra settimana quando era freddo, grigio e epiovoso.

ovviamente adesso sto sognando di indossarlo mentre sono in una foresta e sta nevicando. Altrettanto ovviamente questo non accadrà a breve, ma mai dire mai giusto?

Giulia BertelliCommenta